De antiquissima Italorum sapientia

di aeroporto2

Ho pensato, cullato sulla groppa di un dromedario, nel deserto tunisino, alla luce. Ma era una luce grigia, ghiacciata, come le fredde acque d’una sorgente, quando al sole riscaldandosi s’intorpidisce. Così, su un dromedario che scivola tra le dune ho conosciuto la magnificenza dell’oasi. Dei suoi ruscelli, dell’ombra e di come avidamente beveva il mio dromedario, mentre ragazzi mi offrivano una strana bevanda servita in giare di cotto.
Rimanere in groppa ad un dromedario mentre questo si china a bere è anch’essa una emozione. E’ cosa diversa da stare su un cavallo o un mulo o un asino, mentre questo liberatosi dai finimenti si china per bere. E’ la luce che è di colore acqua ghiacciata a venirmi a mente nei miei sogni, quella luce serve a dissetarmi. Così le oasi, gli spazzi dove ci si può rinfrancare e dissetare sono di tutti, è umano pensarlo. E’ l’oasi, nello sterminato deserto, cosa di Dio. Come l’ospitalità che è il senso umano, riconoscimento dell’altro perché portatore di deità, sempre.
Una parola o il sentimento di questa mi ronza anch’essa in testa. Ha un significato non facilmente decifrabile forse perché associata ad una frase: “licenziare”. –Coraggio! E’ così amabile il popolo! Non comprendo il vero significato o l’accostamento di licenziare con l’amabilità, la semplicità e la spontaneità del popolo. Oltre, il popolo, la vergogna, figlia dell’infanzia. Ed ancora…
Un bagno, rinfrescarsi senza altro e iniziare a nuotare.E’ legittimo.
Licenziare cosa?
Licenziare tutti i significati. Forse. Licenziare l’amare, licenziare l’odiare. Licenziare quell’aspetto mostruoso che ci inganna. Mi viene in suggerimento ancora un’altra immagine ed un breve dialogo:
“Ho paura” dice il bambino alla madre. “Di cosa” chiede la madre. “Dei sogni” dice il figlio. E non aggiunge altro. La madre non dice nulla e non fa nulla. La madre è “figlia di tuo figlio”. Come i famosi versi di Dante che l’aveva riservati alla Madonna.

Dante prega San Bernardo che ci faccia vedere “visibilmente” e dice. “E cominciò questa santa orazione” . San Bernardo così nell’ultimo canto del paradiso:
“Vergine Madre, figlia di tuo figlio,
Umile e alta più che creatura,
termine fisso dell’eterno consiglio.”

Michelangelo da giovane scolpisce la Madonna della Pietà come: figlia di tuo figlio. La statua doveva esser posta nella cappella dedicata a Santa Petromilla, patrona della Francia.

Annunci