B/N o colore?

di aeroporto2

Questa personalità a spicchi è fastidiosa
Ma l’arte del singhiozzo (quella poetica dell’accapo)
E’ la solita marcia: confusa, polverosa, velleitaria
C’è sempre una discesa e una salita
Meglio farsi una spremuta, la vitamina C è importante
Ed è bello guardare il bicchiere vuoto tinto come da bambini

Regni pregiati quelli autorizzati, gli altri contaminati, sono tra le
Sponde
Quella destra e quella sinistra; altri quattrocento metri di pura
Campagna fangosa
(meglio camminare sull’erba rimasta)
Attraverso il ponte
Una gran voglia di cambiarmi i calzini bagnati
Le bucce le lascio a terra sparse con il  colore arancio

Da: “I quaderni dell’Impostore”.

Immagine

Annunci