Musei

di aeroporto2

Il cimiteriale museo poco s’accorge
Del vento fresco
L’inserviente
Serra l’ultima finestra

Per chi ama il contemporaneo
La vita che scorre tra le cose
Non imbalsama ne culla la morte

La ragazza compita ed è assai discreta
Nel suo bel tailleur turchino
Parla al walkie-talkie e gira la manopola

E’ raro scorgere e trovare
Amo l’arte africana m’è contemporanea
E sfilo tra le ombre delle cornici
Sogliole appese

Altra cosa l’essere in punta e  lasciar vivere
Senza paura e senza   fantasmi
Al club ci si stringe assieme
Qui ci si abbuona e si cammina full-time

Da: “I quaderni dell’Impostore”

P1010786

Annunci